NATIVA: il test prenatale non invasivo

Da oggi disponibile in Domus Medica

NATIVA: IL TEST PRENATALE NON INVASIVO (NIPT - NON INVASIVE PRENATAL TEST)

Un test di screening che fornisce una risposta sulla possibile presenza di anomalie cromosomiche del feto.

 

NATIVA è il test prenatale non invasivo (NIPT - Non Invasive Prenatal Test) di ultima generazione.

È un test di screening che fornisce una risposta sulla possibile presenza di anomalie cromosomiche del feto.

 

COME FUNZIONA

Analizzando i frammenti di DNA fetale che circolano liberamente nel sangue materno, è possibile individuare quali siano i soggetti a rischio per i quali è consigliabile un ulteriore approfondimento con tecniche diagnostiche invasive, come l’amniocentesi o la villocentesi.

NATIVA è effettuato nei laboratori di BioRep nella sede di Milano all’interno del Parco Scientifico San Raffaele e l’intero flusso di analisi è certificato CE-IVD (In-Vitro Diagnostic) ai sensi della Direttiva 98/79/CE.

 

COSA ANALIZZA

Alcune malattie genetiche sono ereditarie, altre, come la Sindrome di Down non lo sono, e possono insorgere in ogni gravidanza.

NATIVA è capace di rilevare le trisomie 21 (Sindrome di Down), 18 (Sindrome di Edwards ) e 13 (Sindrome di Patau), le aneuploidie dei cromosomi sessuali (variazioni nel numero dei cromosomi X e Y come la sindrome di Klinefelter, la sindrome di Turner o monosomia del cromosoma X, la sindrome della tripla X o la sindrome di Jacobs) e, se i genitori lo desiderano, il sesso del nascituro.

 

A CHI È RIVOLTO IL TEST

NATIVA è ideale per tutte le donne in attesa poiché non comporta i rischi degli esami diagnostici invasivi tradizionali. Analizza i frammenti di DNA del bambino rilasciati dalla placenta che circolano liberamente nel sangue materno.

Può essere effettuato dalla 10a alla 18a settimana di gravidanza.

È indicato per gravidanze singole o gemellari* che derivano da concepimento naturale o da fecondazione assistita.

 

COME SI ESEGUE IL TEST

Prima di sottoporsi al test di screening prenatale NATIVA, la paziente riceverà una consulenza ginecologica da parte dei nostri specialisti che effettueranno un’ecografia fetale e illustreranno nel dettaglio le caratteristiche e le potenzialità del test. Successivamente, la paziente effettuerà un normale prelievo di sangue, che verrà analizzato nei laboratori Biorep.

Il procedimento è semplice e il risultato sarà comunicato alla paziente dallo specialista che ha effettuato la consulenza ginecologica nel giro di massimo 7/10 giorni. In caso di positività, sarà possibile effettuare l’amniocentesi o la villocentesi gratuitamente presso i centri convenzionati Biorep.

 

LA RISPOSTA PIÙ ATTENDIBILE E ACCURATA

NATIVA è il test di screening in grado di esaminare il DNA del bambino nella maniera più approfondita grazie ad avanzate tecnologie di sequenziamento.

È stato validato su oltre 3.000 gestanti e, grazie alla maggiore sensibilità rispetto al test combinato (Bi-test), può diminuire il ricorso a esami diagnostici invasivi, riducendo il rischio di aborto ad essi correlato.

L’attendibilità e l’accuratezza dei risultati di NATIVA sono elevatissime con una frequenza di falsi positivi o falsi negativi minore dello 0,1%.

 

 

Presso il poliambulatorio DOMUS MEDICA, sono inoltre disponibili i test prenatali non invasivi NATIVA PLUS e NATIVA KARYION: si effettuano con le medesime modalità descritte per il test NATIVA ma eseguono uno screening più approfondito.

Oltre alle trisomie 21,18,13 e alle aneuploidie dei cromosomi sessuali, il test NATIVA PLUS è in grado di rilevare le microdelezioni (anomalie strutturali) a carico dei cromosomi 15 (Sindrome di Prader Willi), 5 (Sindrome di Cri-du-Chat), 1 (Delezione 1p36), 22 (Sindrome di George), 4 (Sindrome di Wolf-Hirschhorn).

Il test NATIVA KARYON analizza le aneuploidie a carico di TUTTI i cromosomi del bambino e le microdelezioni elencate per il test NATIVA Plus.

  

* In caso di gravidanze gemellari NATIVA:

  • è in grado di rilevare le trisomie 21, 18 e 13 ma non è in grado di indicare quale feto ne è affetto;
  • non può rilevare le aneuploidie dei cromosomi sessuali;
  • può individuare la presenza di almeno un feto di sesso maschile o indicare se entrambi sono di sesso femminile.

https://nativaprenatale.it





Domus Medica Srl Via Zanchi, 12 35042 Este (PD) Italy - Tel. +39 0429 50303 Fax +39 0429 59031 - E-mail: info@domusmedicaeste.it - PEC domusmedicaeste@pec.it
P.IVA/C.F. PD 03827560289 - Reg.Imp./R.E.A. PD 340294 - Cap. Soc. € 75.000,00 i.v.